Go to Top

Risorse

I gruppi di parola per i figli di genitori separati

” I gruppi di parola per i figli di genitori separati” a cura di Costanza Marzotto.  Casa editrice Franco Angeli, 2015  Il Gruppo di parola è  composto da bambini o adolescenti che hanno in comune un cambiamento familiare, una separazione che riempie la mente di tante domande e necessita di un luogo e di un tempo dove poterne parlare fiduciosi, alla ricerca di un senso e di modalità buone per …Read More

Mediazione familiare e gruppi di parola

Marta Bonadonna- Paola Farinacci Strumenti di sostegno a genitori e figli : mediazione familiare e gruppi di parola in Minori e giustizia, 2018 – Franco Angeli   In questo contributo  vengono illustrati l’intervento della mediazione familiare e dei gruppi di parola, cercando di evidenziare soprattutto le potenzialità che l’integrazione degli stessi permette per sostenere la condivisione della responsabilità genitoriale a partire dall’ascolto delle parole espresse dai bambini nei gruppi.

Ascoltare lasciando traccia

ASCOLTARE LASCIANDO TRACCIA Pubblicato da Vita e Pensiero  il quaderno 31 del Centro Famiglia  ” Ascoltare lasciando traccia” che  riporta alcuni dei più significativi contributi del nostro Convegno internazionale, svoltosi in Università Cattolica nell’ottobre 2017. Il libro offre un approfondimento interdisciplinare sul tema dell’ascolto,  un tema centrale non solo per la pratica del mediatore, ma anche per coloro che hanno a cuore i legami familiari e comunitari.

La mediazione

La mediazione Profili sistematici e potenzialità applicative a cura di Cesare Bulgheroni e Paolo Della Vedova Il volume  si propone di approfondire e divulgare non solo la mediazione in sé, quale procedimento di risoluzione delle liti, alternativo alla giurisdizione ordinaria, quanto, di porne in rilievo le molteplici applicazioni e discipline, nelle materie che più hanno fornito oggetto di applicazione concreta. Tra gli autori Lalla Facco con il contributo “La pratica nel corso …Read More

Sai come ho fatto io?

Sai come ho fatto io? “Roberta Gozzi , mediatrice familiare e conduttrice di “Gruppi di Parola” ha raccolto i pensieri, i sentimenti, le paure, gli interrogativi, le proposte e le proiezioni che i bambini fanno quando i genitori si separano. I commenti e i suggerimenti, arricchiti da vivaci disegni, diventano uno stimolo affinché chi vive la separazione dei genitori cerchi, dentro e fuori di sé, quelle risorse rappresentate da persone …Read More

L’estate di Peter

L’estate di Peter Ambientato in un’isola immaginaria, dove la natura è rigogliosa e spietata e gli animali possono parlare, il romanzo  racconta con delicatezza e autenticità tutte le emozioni e le difficoltà del protagonista, un bambino di 9 anni, alle prese con la separazione dei suoi genitori. Scritto da due esperte nel campo della mediazione famigliare, “L’estate di Peter” sfrutta il potere pedagogico della fiaba per aiutare i piccoli lettori …Read More

Gruppi di parola per la cura dei legami familiari

Gruppi di parola per la cura dei legami familiari” a cura di Costanza Marzotto, casa editrice Vita e Pensiero, 2010 In questo volume  viene presentata la risorsa dei Gruppi di parola, nei suoi fondamenti teorici e nell’applicazione pratica. Professionisti e genitori scopriranno in questo libro quante cose sanno i figli di famiglie separate, quanti interrogativi ‘ingombrano la loro testa’ e quali sono i loro bisogni reali.

Io sono Emma: il libro sui gruppi di parola di Carmen Cenere

L’ultimo libro sui gruppi di parola di Carmen Cenere Presentazione di “Io sono Emma” La gioia per bambini e genitori di stare assieme, anche in due case separate. La possibilità di parlare di questa realtà ai bambini più piccoli. Contenuto Una bambina presenta se stessa, la casa dove vive con la mamma, la casa dove vive con il papà. Alcune situazioni quotidiane con l’uno e l’altro, e la gioia e …Read More

Il mare di Amì

Un nuovo libro per i bambini e non solo. dal 20 marzo in Libreria Il mare di Amì ….. ……. Salim e Aisha rimasero amici e capirono che l ‘Avventura di essere Amici speciali per la vita non era finita, ma solo trasformata. Proprio come il mare. Capirono anche che per fare delle buone risalite bisogna prima riconoscere le profondità. Quando mamma e papà si separano non si interrompe solo …Read More